Comune di Santo Stefano del Sole Comune di Santo Stefano del Sole paese
  Esplora il sito

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



  Altre informazioni
· Privacy
· Note legali
· Elenco siti tematici
    Bonus gas naturale
 Sei qui: Politiche Sociali Bonus gas naturale

CHE COS’E’

E’ una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo con la collaborazione dei Comuni. Il bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell’abitazione di residenza.

CHI HA DIRITTO AL BONUS?
Il bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE*:
•    non superiore a 7.500 euro,
•    non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico).

COME RICHIEDERLO?
Per richiedere il bonus occorre compilare l’apposita modulistica, allegando una copia di un documento d’identità ed attestazione ISEE, e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune ( ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). Importante segnalare sull’istanza il codice PDR (rinvenibile sulla propria bolletta).
I moduli sono scaricabili dal sito ufficiale del Comune di Santo Stefano del Sole o reperibili allo “Sportello Amico del cittadino”.

QUANTO VALE?
Il bonus è determinato ogni anno dall’Autorità per consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte). Il valore del bonus sarà differenziato:
•    per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
•    per numero di persone residenti nella stessa abitazione;
•    per zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località);
Per quanto riguarda il Comune di Santo Stefano del Sole, appartenente alla zona climatica “D”, è possibile calcolare con la tabella apposita l’importo del bonus. (http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/gas/Bonus%20Gas.htm)

DECORRENZA E RINNOVO
La compensazione è riconosciuta per 12 mesi a decorrere dal primo giorno del secondo mese successivo dall’inserimento dell’istanza nel sistema informatico del Comune, come attestato dalla ricevuta fornita dal Comune stesso; al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione, entro due mesi dalla scadenza, ciò al fine di tener conto delle eventuali variazioni intervenute con riferimento al nucleo familiare, al suo reddito e alle caratteristiche della fornitura.

VARIAZIONI
E’ necessario comunicare al Comune di residenza le eventuali o possibili variazioni:
•    cambio residenza: il cliente che cambia residenza durante il periodo di godimento del bonus gas, dovrà recarsi presso il nuovo Comune di residenza presentando una specifica domanda. In questo caso il bonus sarà trasferito sulla nuova abitazione e sarà applicato fino alla scadenza originaria del diritto.
•    condizioni economiche del contratto e/o del fornitore: in caso di cambio delle condizioni economiche del contratto o del fornitore il bonus continuerà ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto, indipendentemente dal venditore scelto.
Tutte le variazioni verranno recepite in sede di rinnovo della domanda.

ESITO
Il Cittadino può conoscere l’esito della propria domanda di accesso al Bonus Sociale:
•    recandosi presso l’Ente in cui ha presentato la richiesta ed esibendo la ricevuta rilasciata dall’operatore alla consegna della domanda;
•    controllando direttamente la bolletta nel quale sono evidenziati, sia l’avvenuta ammissione alla compensazione, sia il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione del bonus.
L’erogazione avviene attraverso la bolletta elettrica in cui verrà inserito un messaggio per comunicare all’utente l’avvenuta ammissione alla compensazione.
Il rifiuto (non ammissione) del bonus potrà dipendere da errori contenuti nelle informazioni fornite nei moduli di richiesta. Per ottenere chiarimenti sulle  cause di non ammissione al bonus rivolgersi presso l’Ente in cui ha presentato la richiesta.


Allegati:
 
 
indietro
  Cerca nel sito

Inserisci il testo da cercare




PEC
Albo pretorio online
PEC
IBAN
Ufficio Relazioni con il Pubblico

Imu Tasi 2016
PEC



  Area Privata

Nome utente
Password




Registrati ora!!!


  Link utili
· Il meteo
· Irpinia Oggi
· Corriere dell'Irpinia
· Irpinia News


 P. IVA 00281060640Totale Visitatori: 5045    Area Riservata