Comune di Santo Stefano del Sole Comune di Santo Stefano del Sole paese
  Esplora il sito

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



  Altre informazioni
· Privacy
· Note legali
· Elenco siti tematici
    Bonus energia elettrica
 Sei qui: Politiche Sociali Bonus energia elettrica

Il Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Introdotto dal Governo con DM 28/12/2007, il Bonus è stato pensato per garantire un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle in condizione di disagio economico e quelle presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali.

CHE COS’E’ IL BONUS SULLA BOLLETTA ELETTRICA
E’ un’agevolazione economica per garantire alle famiglie disagiate un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto per famiglie numerose, in disagio economico e/o fisico, anche per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. E’ uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo con la collaborazione dei Comuni italiani.

CHI HA DIRITTO AL BONUS
Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 Kw per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:
•    appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE* non superiore a 7500 euro;
•    appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE* non superiore a 20.000 euro
•    presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita (in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata)

COME RICHIEDERE IL BONUS
Per richiedere il bonus occorre compilare l’apposita modulistica, allegando una copia di un documento d’identità ed attestazione ISEE, e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). Importante segnalare sull’istanza il codice POD (rinvenibile sulla propria bolletta).
Per i casi di disagio fisico l’attestazione ISEE non è necessaria, al suo posto dev’essere allegata una certificazione dell’ASL (Azienda Sanitaria Locale) relativa alle condizioni di necessità di apparecchiature energivore salvavita. I moduli sono scaricabili dal sito ufficiale del Comune di Santo Stefano del Sole o reperibili allo “Sportello Amicodel cittadino”.

QUANTO VALE IL BONUS
Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per le famiglie numerose, il bonus consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte) per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia.
per l’anno 2013 è di:
•    71 euro per una famiglia di 1 o 2 persone
•    91 euro per 3 o 4 persone
•    155 euro per più di 4 persone
•    per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus dal 2013 è stato modificato e differenziato in base al numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo.

DURATA E RINNOVO
Il bonus elettrico verrà erogato in bolletta non prima di due mesi dalla presentazione della domanda, e dura 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione, per tener conto delle eventuali variazioni intervenute con riferimento al nucleo familiare, al suo reddito e alle caratteristiche della fornitura.
Per i casi di grave malattia che imponga l’uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, il bonus sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature. Il cessato uso di tali apparecchiature deve essere tempestivamente segnalato al Comune di residenza.

VARIAZIONI
E’ necessario comunicare al Comune di residenza le eventuali o possibili variazioni del contratto e/o del fornitore. In tali casi il bonus continuerà ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto (per il disagio economico) ovvero fino a quando è necessario l’utilizzo dell’apparecchiatura elettromedicale (per il disagio fisico), indipendentemente dal venditore scelto.

ESITO
Il Cittadino può conoscere l’esito della propria domanda di accesso al Bonus Sociale:
•    recandosi presso l’Ente in cui ha presentato la richiesta ed esibendo la ricevuta rilasciata dall’operatore alla consegna della domanda;
•    controllando direttamente la bolletta nel quale sono evidenziati sia l’avvenuta ammissione alla compensazione, sia il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione del bonus
L’erogazione avviene attraverso la bolletta elettrica in cui verrà inserito un messaggio per comunicare all’utente l’avvenuta ammissione alla compensazione. Ogni bolletta riporterà una frazione del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta medesima fa riferimento.
Il rifiuto (non ammissione) del bonus potrà dipendere da errori contenuti nelle informazioni fornite nei moduli di richiesta. Per ottenere chiarimenti sulle  cause di non ammissione al bonus rivolgersi presso l’Ente in cui ha presentato la richiesta.


Allegati:
 
 
indietro
  Cerca nel sito

Inserisci il testo da cercare




PEC
Albo pretorio online
PEC
IBAN
Ufficio Relazioni con il Pubblico

Imu Tasi 2016
PEC



  Area Privata

Nome utente
Password




Registrati ora!!!


  Link utili
· Il meteo
· Irpinia Oggi
· Corriere dell'Irpinia
· Irpinia News


 P. IVA 00281060640Totale Visitatori: 1346    Area Riservata